Si accende il confronto sul Referendum del 17 Aprile

La data del referendum si avvicina.

Abbiamo bisogno di aumentare la capacità di far conoscere la scadenza referendaria a tutti i cittadini.
Oggi abbiamo avuto due notizie su cui riflettere e che possiamo usare per far comprendere a tutti la posta in gioco:
1) Negli Usa gli allarmi sui disastri e sui terremotri è stata ufficialmente connessa alle trivellazioni di gas e petrolio. In particolare di quelle fatte con le tecniche di fracking. Perché la notizia dell’allarme sui terremoti indotti dalle trivellazioni non raggiunge le pagine della politica, rimane relegata a quelle della cultura e non viene connessa al prossimo referendum del 17 Aprile?

Articolo su Repubblica
2) Il legame di interessi diretti tra la politica e le trivellazioni viene drammaticamente a galla.Ma come si può continuare ad avere governanti che invece del bene comune pensano agli interessi della propria famiglia?

Articolo su Repubblica
Avete avuto modo di sentire l’intervista a radio radicale (se ne avevate voglia).

 

Il link lo trovate sotto. Vi segnalo che Grazia Francescato ha scritto un articolo sulla nostra petizione e che domani sarà sul Huffington Post in un suo nuovo articolo. La ringrazio dell’attenzione!

Abbiamo la possibilità di raggiungere il quorum!!!

P.S. – Ho cambiato l’immagine del mio profilo di Facebook. Non ho cambiato idea sul referendum del 17 Aprile. Bisogna andare a votare e convincere i nostri amici e conoscenti a farlo. Avevo scelto, tra le tante in circolazione, quella di Legambiente. Per simpatia, vicinanza, storia. Mi sembrava di dare una mano anche a loro. E per questo motivo avevo messo la stessa immagine alla petizione fatta su change.org x chiedere al governo di informare i cittadini dell’esistenza del referendum. (A proposito abbiamo superato le 40.000 firme!). Stamattina ho ricevuto una diffida bonaria a rimuovere l’immagine dalla petizione xchè di proprietà di Legambiente. Sono in viaggio e non ho strumenti facili da usare x farlo né collegamenti stabili che mi consentano di essere tempestivo. Appena possibile rimuoverò anche su change.org l’immagine. Mi scuso con il Presidente e tutti gli iscritti a Legambiente: non volevo abusare di nulla e di nessuno, ma solo contribuire ad una battaglia che ritengo utile all’umanità e alla Terra.

Intervista a radio Radicale:

Link esterno all’ Intervista a Radio Radicale

 

Link all’articolo pubblicato da Maria Grazia Francescato

Articolo da Altrimondinews

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.